Via Dante, 112

Ragusa, RG

0932 626321

info@studio3job.it

Lun - Ven: 9:00 - 13:00 /
15:00 - 18:00

STUDIOTRE

STUDIOTRE

CORONAVIRUS: SALUTE E SICUREZZA NEI CANTIERI

La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, il 18 giugno, ha approvato le “Linee di indirizzo sicurezza e salute nei cantieri di opere pubbliche in emergenza Covid-19” con l’obiettivo di dare un utile riferimento alle pubbliche amministrazioni committenti per la stima dei costi e degli oneri per la sicurezza dei cantieri, mutati a causa della pandemia.
Il testo, elaborato nell’ambito di ITACA, Istituto per l’innovazione e la trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale, si articola in due parti:

– prima parte, ricognitiva, contenente prime indicazioni in materia di sicurezza e salute nei cantieri, così come definite dalla vigente normativa

– seconda parte, che contiene un elenco voci delle misure “antiCOVID-19” utile per le pubbliche amministrazioni committenti, per la stima dei costi e degli oneri per la sicurezza nei cantieri.

Data la natura eccezionale dell’emergenza epidemiologica, ogni soggetto coinvolto sia pubblico che privato si è trovato in breve tempo in condizioni finanziarie non ottimali. 

La Conferenza, sia con la sua attività istituzionale, sia tramite ITACA, si sta impegnando profusamente nel fornire ai committenti pubblici, ad imprese e lavoratori, indicazioni operative nel rispetto delle regole che possano essere chiare e uniformi nel territorio nazionale ed evitare disomogeneità, dumping sociale e dubbi interpretativi che potrebbero renderne difficile l’osservanza.

Nell’ottica di garantire la salute e sicurezza dei lavoratori si collocano, peraltro, alcune delle indicazioni contemplate nelle linee di indirizzo fra cui le misure di contenimento e prevenzione del COVID-19, i costi e gli oneri aziendali della sicurezza, l’utilizzo di strumenti contrattuali idonei a consentire la prosecuzione dell’appalto in condizioni di sicurezza e di sostenibilità economica.

Qui le linee di indirizzo sicurezza e salute nei cantieri di opere pubbliche in emergenza Covid-19.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email