Via Dante, 112

Ragusa, RG

0932 626321

info@studio3job.it

Lun - Ven: 9:00 - 13:00 /
15:00 - 18:00

STUDIOTRE

STUDIOTRE

NORMA UNI/PdR 87:2020: GESTIONE SICUREZZA SUL LAVORO

Uni e CNI hanno definito alcune linee guida a supporto del datore di lavoro, del RSPP e delle figure coinvolte nella gestione della sicurezza sul lavoro e nella prevenzione di infortuni.

L’RSPP (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione) ha un ruolo centrale nella gestione della sicurezza sul lavoro e la norma UNI/PdR 87:2020 diventerà un documento di riferimento nella gestione della sicurezza in ambito professionale.

Tale norma affronta varie tematiche tra le quali:

  • l’analisi dei documenti aziendali,
  • il controllo degli ambienti di lavoro , macchine e attrezzature, impianti ecc..
  • la redazione del documento di valutazione dei rischi;
  • gli interventi informativi e formativi e la loro realizzazione.

La prassi di riferimento partendo dal D.Lgs 81/2008, prende in esame tutti i compiti generali del servizio di prevenzione, ovvero di attività di tipo tecnico, gestionale, organizzativo e relazionale che risultano fondamentali per l’efficacia e l’efficienza dell’azione di prevenzione all’interno dell’organizzazione. L’impegno e il tempo del Servizio di Prevenzione e Protezione da dedicare allo svolgimento delle attività, dipende da diversi fattori come le dimensioni aziendali, la minore o maggiore complessità organizzativa, la tipologia di rischi presenti in relazione all’attività produttiva svolta dall’organizzazione, il contesto territoriale di riferimento, il livello di conformità alle leggi e regolamenti e la cultura organizzativa.

La Uni/PdR 87:2020 individua le aree di intervento, le attività secondo un approccio strutturato per processi attraverso varie fasi:

  • Fase della pianificazione. Vengono identificati gli ambiti di intervento e delle attività tipiche che dovranno essere svolte dal servizio di prevenzione e protezione aziendale sulla base dell’analisi del contesto organizzativo.
  • Fase dell’attuazione. Rappresenta il momento in cui si attua ciò che si è pianificato. Vengono quindi effettuati i controlli operativi sulle misure di prevenzione e protezione.
  • Fase dell’azione. Sulla base degli esiti delle verifiche e delle valutazioni prestazionali, vengono identificate le azioni correttive da intraprendere ai fini del miglioramento continuo.

Fonte: occhioallasicurezza

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email