Via Dante, 112

Ragusa, RG

0932 626321

info@studio3job.it

Lun - Ven: 9:00 - 13:00 /
15:00 - 18:00

STUDIOTRE

STUDIOTRE

SICUREZZA ALIMENTARE: “NON C’E’ SVILUPPO SOSTENIBILE SENZA AGRICOLTURA”

La Ministra delle politiche agricole e forestali, Teresa Bellanova, ha dichiarato che la Filiera alimentare è strategica per il rilancio del Paese.

Conseguenza della crisi causata dal Covid-19 è stata la chiusura di molte attività produttive ma l’agricoltura, la pesca e l’agroalimentare sono sempre stati settori attivi per garantire la vendita di materie prime ed essenziali ai supermercati, negozi e piccole attività.

“Non abbiamo dovuto aspettare, fortunatamente, la drammatica emergenza, prima sanitaria adesso anche produttiva, economica e sociale, per avere chiare le centralità e strategicità di questa filiera per il nostro paese e l’interesse nazionale”. Queste le parole della ministra Bellanova che, dopo aver analizzato il peso economico e sociale della filiera alimentare in termini produttivi ed economici e aver rimarcato la leadership europea dell’agricoltura italiana (prima in Europa seguita da Francia e Spagna), ha delineato ragioni e obiettivi della Strategia nazionale per il sistema agricolo, agroalimentare, forestale, della pesca e dell’acquacoltura.

Questa Strategia, consegnata al Presidente Conte, non è quindi il frutto di un’emergenza ma un impianto programmatico-politico già tracciato e avviato con la Legge di Bilancio 2020 che, ora più che mai, richiede implementazione, rafforzamento e consapevolezza condivisa.

La Filiera va ripagata dell’enorme impegno messo in campo in questi mesi per garantire un bene essenziale come il cibo e consentire la salvaguardia di abitudini e consuetudini alimentari. “La Strategia individua dunque risposte a una crisi generata nel presente, inedita per gravità e vastità, e contemporaneamente costruisce e nutre lo sguardo lungo, a garanzia del futuro lungo alcuni assi: potenziamento delle imprese e delle filiere; lotta al dissesto idrogeologico e tutela di risorse come suolo, acqua, foreste; tracciabilità e trasparenza sull’origine dei cibi; promozione internazionale; sostenibilità integrale e sicurezza nei controlli. Per dare risposte al presente e mettere a dimora il dopo”.

L’agricoltura, la pesca e l’agroalimentare devono affermarsi come settori del futuro, continuando ad attrarre, come accaduto finora, le nuove generazioni con performance importanti, siglando il patto necessario tra sostenibilità, ricerca, innovazione, qualità, legalità e tutela del lavoro. Il futuro del sistema paese, il vero rilancio, passa da qui.

Fonte: Mipaaf

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email