Via Dante, 112

Ragusa, RG

0932 626321

info@studio3job.it

Lun - Ven: 9:00 - 13:00 /
15:00 - 18:00

STUDIOTRE

STUDIOTRE

SICUREZZA ALIMENTARE: NUOVO REGOLAMENTO EFSA SU TRASPARENZA E SOSTENIBILITA’

L’EFSA rende noto che il Regolamento sulla trasparenza (UE 2019/1381), applicabile dal 27 marzo 2021, ha introdotto importanti cambiamenti riguardanti le modalità operative e la valutazione del rischio nella catena alimentare.

L’EFSA, sul proprio sito, ha già pubblicato le disposizioni pratiche sul trattamento delle richieste di accesso ai documenti detenuti dall’EFSA e un calendario delle attività programmate.

Il Regolamento sulla trasparenza è stato elaborato in risposta a un’iniziativa dei cittadini europei sui pesticidi e ai risultati della revisione, completata a gennaio 2018, del Regolamento recante la legislazione alimentare generale (Regolamento CE n. 178/2002).

Aspetti principali del Regolamento sono: rafforzare l’affidabilità, l’obiettività e l’indipendenza degli studi scientifici sottoposti all’EFSA e potenziare la governance dell’EFSA, per garantire la sostenibilità a lungo termine dell’Autorità.

  • Garanzia di maggiore trasparenza: i cittadini avranno accesso automatico a tutti gli studi e le informazioni presentati dall’industria nel processo di valutazione del rischio. Anche le parti interessate e il pubblico in generale saranno consultati sugli studi presentati. Allo stesso tempo, il Regolamento garantirà la riservatezza, in circostanze debitamente giustificate, definendo il tipo di informazioni che possono essere considerate significativamente dannose per gli interessi commerciali e quindi non possono essere divulgate;
  • Aumentare l’indipendenza degli studi: l’Autorità europea per la sicurezza alimentare sarà informata di tutti gli studi commissionati per garantire che le aziende che richiedono autorizzazioni presentino tutte le informazioni pertinenti e non trattengano studi sfavorevoli. L’Autorità fornirà inoltre consulenza generale ai richiedenti, in particolare alle PMI, prima della presentazione del fascicolo. La Commissione può chiedere all’Autorità di commissionare ulteriori studi a fini di verifica e può svolgere missioni conoscitive per verificare la conformità di laboratori / studi agli standard;
  • Rafforzare la governance e la cooperazione scientifica: gli Stati membri, la società civile e il Parlamento europeo saranno coinvolti nella governance dell’Autorità essendo debitamente rappresentati nel suo consiglio di amministrazione. Gli Stati membri promuoveranno la capacità scientifica dell’Autorità e coinvolgeranno i migliori esperti indipendenti nel suo lavoro;
  • Sviluppo di una comunicazione completa del rischio: verrà adottato un piano generale per la comunicazione del rischio che garantirà una strategia di comunicazione del rischio coerente durante tutto il processo di analisi del rischio, combinata con un dialogo aperto tra tutte le parti interessate.

Per maggiori informazioni consultare il sito del Ministero della Salute.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email