Via Dante, 112

Ragusa, RG

0932 626321

info@studio3job.it

Lun - Ven: 9:00 - 13:00 /
15:00 - 18:00

STUDIOTRE

STUDIOTRE

SICUREZZA ALIMENTARE: MICROGREENS

I micro ortaggi a radice, detti microgreens, sono piantine giovani e tenere di numerose specie di insalata ed erbe aromatiche, facilmente coltivabili in casa. La loro raccolta avviene dopo appena 10/20 giorni dalla semina, ovvero quando spuntano le prime foglie vere (foglioline cotiledonari).

Generalmente i microgreens sono impiegati come integratori alimentari ma possono anche essere consumati come una normale insalata. Essendo piantine molto piccole, i micro ortaggi possono essere coltivati ​​all’interno di un piccolo spazio come, ad esempio, un contenitore di uova o il vassoio del sushi. Il costo dei semi è un po’ elevato ma i microgreens sono pieni di nutrienti, come dimostrato dai ricercatori del College of Agriculture and Natural Resources dell’Università del Maryland e del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti. Le concentrazioni di vitamine e carotenoidi sono 40 volte superiori rispetto a quelle contenute negli ortaggi tradizionali. Tra i micro ortaggi più coltivati ci sono la rucola, il cavolo e i germogli di piselli.

Come coltivare i microgreens in casa? Per prima cosa occorre acquistare i semi, facilmente trovabili anche sul web, poi bisogna procurarsi un contenitore dove verranno piantate le piantine: è necessario che questo presenti dei fori per il drenaggio dell’acqua. A questo punto va preparato il terreno, che deve essere semplicemente inumidito, nel quale andranno disposte in maniera non troppo fitta le piantine. È importante garantire alle piantine luce e acqua ma senza esagerare, per questo si può usare uno spray nebulizzatore per fornire il giusto apporto idrico. L’ambiente nel quale vengono poste non deve essere né troppo caldo né troppo umido; la ventilazione deve essere garantita ma non in modo eccessivo onde evitare la formazione di infestazioni fungine.

I microgreens vengono raccolti, tramite l’utilizzo di una forbice per evitare di compromettere il micro-fusto, quando si formano le due foglioline cotiledonari che assomigliano alla versione tradizionale della pianta, che in genere sono larghe circa 3-5 centimetri. I tempi di coltivazione, a seconda delle varietà, variano da una settimana/10 giorni fino a 20-25 giorni. I microgreens si mangiano appena raccolti oppure vanno conservati in frigo per 2-3 giorni massimo.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email