Via Dante, 112

Ragusa, RG

0932 626321

info@studio3job.it

Lun - Ven: 9:00 - 13:00 /
15:00 - 18:00

STUDIOTRE

STUDIOTRE

BANDO ISI 2019 ASSE 5: PROGETTI PER MICRO E PICCOLE IMPRESE OPERANTI NEL SETTORE DELLA PRODUZIONE AGRICOLA PRIMARIA DEI PRODOTTI AGRICOLI

Sono pari a 40 milioni di euro, 7 dei quali riservati ai giovani agricoltori under 40, i fondi destinati al quinto asse di finanziamento.

Sono definiti per i progetti presentati dalla microimprese e dalle piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli:

  1. Le spese ammissibili a finanziamento che concorrono a formare l’importo totale del progetto;
  2. I parametri e i punteggi attribuiti ai progetti;
  3. Le tipologie di intervento ammissibili a finanziamento;
  4. La documentazione da inviare nelle fasi di conferma e completamento della domanda e di rendicontazione finale;
  5. I requisiti di rispondenza e la documentazione specifica da inviare per gli Interventi e le Soluzioni tecniche.

SPESE AMMISSIBILI A FINANZIAMENTO

  1. Le spese di acquisto o di noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali e/o di macchine agricole o forestali;
  2. Le spese tecniche, consistenti unicamente in quelle per la redazione della perizia asseverata.

L’importo totale del progetto, dato dalla somma delle spese A e B, è finanziabile nella misura massima del 40% (50% per i giovani imprenditori agricoli) del costo ammissibile, sempreché compreso tra il contributo minimo erogabile di 1.000 euro e il contributo massimo erogabile di 60.000 euro e purché le spese di cui al punto A non superino l’80% del prezzo di listino per ciascun trattore agricolo o forestale e/o macchina agricola o forestale richiesti.

PARAMENTRI E PUNTEGGI DEI PROGETTI

I parametri che concorrono a determinare il progetto sono i seguenti:

  • Misura (sezione 1)
  • Fattore di rischio (sezione 2)
  • Condivisione con le parti sociali (sezione 3)

TIPOLOGIE DI INTERVENTO AMMISSIBILI

Sono ammissibili esclusivamente i progetti che:

  • Soddisfano i requisiti per le “Misure” e i “Fattori di rischio” elencati nelle sezioni 1 e 2 della tabella 1;
  • Risultano coerenti con le indicazioni e specificazioni tecniche riportate nel presente Allegato;
  • Raggiungono il punteggio di 120 punti calcolato secondo i criteri definiti nella tabella 1.

Il progetto può prevedere l’acquisto al massimo di 2 beni, non usati.

Le macchine finanziabili sono esclusivamente quelle che l’impresa richiedente può usare per lo svolgimento di attività dirette alla cura e/o allo sviluppo di un ciclo biologico o di una fase necessaria alla coltivazione del fondo o all’allevamento di animali.

INTERVENTI PER LA MISURA 1 – ADOZIONE DI SOLUZIONI INNOVATIVE PER IL MIGLIORAMENTO DEL RENDIMENTO E DELLA SOSTENIBILITA’ GLOBALI DELL’AZIENDA AGRICOLA

Nell’ambito dell’Intervento 1a è richiesta l’adozione di soluzioni per il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell’azienda agricola riconducibile alle categorie di indicatori di miglioramento economico-finanziari, di igiene e sicurezza, indicatori ambientali e gestionali.

INTERVENTI PER LA MISURA 2 – ADOZIONE DI SOLUZIONI INNOVATIVE PER L’ABBATTIMENTO DELLE EMISSIONI INQUINANTI

Nell’ambito degli Interventi 2a, b, c, d è richiesto l’abbattimento delle emissioni inquinanti tramite l’acquisto di trattori o macchine agricole o forestali che presentano emissioni inferiori rispetto ai valori limite previsti dalla vigente normativa.

Nell’ambito dell’Intervento 2e è richiesto che le macchine agricole o forestali da acquistare determinino un abbattimento delle emissioni inquinanti in quanto dotate di motore elettrico per il loro autodislocamento.

Nell’ambito dell’Intervento 2f è richiesto che le attrezzature intercambiabili da acquistare permettono un abbattimento delle emissioni inquinanti attraverso la riduzione del 30% del consumo di carburante della macchina o del trattore rispetto all’utilizzo di analoghe attrezzature intercambiabili di proprietà dell’impresa.

SOLUZIONI TECNICHE PER IL FATTORE DI RISCHIO 1 – INFORTUNI CAUSATI DA TRATTORI AGRICOLI O FORESTALI O DA MACCHINE AGRICOLE O FORESTALI OBSOLETI

Nell’ambito della Soluzione tecnica 1a è richiesto che contestualmente all’acquisto del trattore agricolo o forestale sia rottamato un trattore agricolo o forestale la cui prima immissione sul mercato sia avvenuta in data antecedente al 1 gennaio 2000.

Nell’ambito della Soluzione tecnica 1b è richiesto che contestualmente all’acquisto di una macchina agricola o forestale sia rottamata un’analoga macchina agricola o forestale obsoleta. La macchina da rottamare deve essere nella piena proprietà dell’impresa richiedente alla data del 31 dicembre 2017.

SOLUZIONI TECNICHE PER IL FATTORE DI RISCHIO 2 – RUMORE

Nell’ambito delle Soluzioni tecniche 2c e 2d è richiesto che le macchine agricole o forestali abbiano un livello di rumorosità inferiore di almeno 3 dB (A) o 2 dB (A) rispetto al valore dello stesso parametro di un’analoga macchina di proprietà dell’azienda. Qualora per le macchine dell’impresa non siano disponibili i valori dichiarati dal fabbricante relativi ai livelli di rumorosità è possibile fornire valori ottenuti attraverso misure e calcoli e in questo caso la documentazione dovrà tenere conto dell’incertezza delle misure determinate secondo la prassi metrologica.

SOLUZIONI TECNICHE PER IL FATTORE DI RISCHIO 3 – OPERAZIONI MANUALI

Nell’ambito della Soluzione tecnica 3a è richiesto che le macchine agricole o forestali, dotate o meno di motore proprio, siano finalizzate alla meccanizzazione di un’operazione precedentemente svolta manualmente dai lavoratori dell’impresa:

  • Macchine per la pulizia superficiale del terreno;
  • Macchine per la fertilizzazione, la semina e il trapianto;
  • Macchine per lo sviluppo, la cura e la manutenzione delle colture;
  • Macchine per la raccolta;
  • Macchine per il prelevamento, la preparazione e la distribuzione degli alimenti zootecnici;
  • Macchine per l’asportazione e il trattamento delle deiezioni.

L’Allegato completo è consultabile sul sito Inail al seguente link: Inail/asse5

Avviso Pubblico ISI 2019

Per maggiori informazioni chiama: 0932/626321 oppure invia un’email a:info@studio3job.it

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email